Punkarre Entertainment Zoo II

Cercando di raggiungere chi al vento avrebbe detto si


Segue dall intervento precente…

Ore 8,suona la sveglia…caccole negli occhi,lappa e tutto ciò che c ‘era la sera prima è ancora molto molto manifesto…ma non importa scatto giù dal letto..SI PARTE…
Mi vesto in fretta e furia e corro da Louvy,con tanto di girasole per riappacificarci della serata prima…
Caricata  con la mia fedele yuyu ci dirigiamo verso piaza ungheria dove ci aspetta er sor Dado,incredibilemnte puntuale,poi Flaviet e poi..roma di sabato mattina di primavera piena di sol,l’aurelia…le campagne..il mare,S.Stefano e l’argentario…
Bene,io ho passato gli ultimi 15giorni a ripetere come un eschimese sul terrazzo sotto la pioggia,non avrei mai immaginato cosa mi sarebbe aspettato…
Non solo il tempo era fantastico..ma in più la cara Flaviet è la proprietaria legittima di un piccolo spicchio di paradiso in terra..una dimora che se fosse mia mi vedrebbe tagliare i legami con questo mondo solo per trovare proprio in quello stesso spicchio quanto più di divino abbiamo qui sulla terra…il cielo,il mare,la natura,l’amore,le amache,i tramonti,il pratino tagliato fino,la birra ghiacciata,qualche chospietta,e poi il pensare…
Bè sono stati 2 giorni idilliaci,di scherzi di discorsi seri,di affetto,d’amore,di complicità pura..2giorni di cui avevo un bisogno infinito e che mi hanno completamente rigenerato..
E’ strano come 4 persone completamente diverse tra loro in gruppi di 2 a 2,possano stare così bene insieme..penso sia una questione di intelligenza,le differenze diventano argomenti di discussione di scherzo..e mai è apparsa l’ombra di un qualche malessere,mai ci si è sentiti fuoriposto..
E così tra una spiaggetta il sabato pomeriggio,aperitivi sulla terrazza al tramonto,canti a squariagola nella cara macchinetta,belle fumate,cenette con spaghettino alle vongole insabbiato,e una domenica senza orari..ci si sente liberi,ci si sente ricchi,ci si sente fortunati e grati…
Eravamo come una ricca comune di hippies…che vivevano di nulla…di aria,di sole,e di sensazioni…una in particolare:la sensazione di stare comodi,io mi sono sentito comodo per 2 giorni,comodo in me comodo con il luogo comodo con le persone…
Domenica siamo stati dalle11 alle 5 e mezza su un prato..sotto il sole,senza annoiarci un secondo…ma anzi guardando l’orologio in extremis che ci diceva che tutto ciò che ci riempie,necessariamente ha una sua durata…
Ora non ho molta voglia di scrivere nè di descrivere come tante altre volte ho fatto con più accuratezza..ma mi piacerebbe..perchè non ho intenzione di dimenticarmi nulla di questo fantastico weekend..che ècominciato con dado,è trascorso con Fede,Dado e Flavia,e ora finiscce con Fede…oggi sono 8 anni..una bella cifretta eh…incredibile come passa il tempo quando non stai lì a contarlo…e incredibile come stamattina mi sia svegliato innamorato di te tanto da andare via dalla lezione solo per darti il buongiorno..
http://byfiles.storage.live.com/y1p3XggEcmwG5uFUToa2SG3TMhZ_eapIY1Tz1q-iqDph_JXZFRLvHh1-3x8z1tjLJCoXgFdCgJvo4I
Bè ancora buongiorno amore..mi rasserena arrivare a queste gornate così voglioso di te e di altro "noi"
Non ti spaventare pequinina,anche a me capita di sentirmi strano al pensiero di essere uno tra i pochi uomini che conosco a riuscire in un rapporto del genere,ma alla fine ragionando un pò..ci stiamo riuscendo perchè ci crediamo,e ci crediamo perchè oltre a capire la differenza tra il tempo che passiamo lontani e quello che viviamo insieme,riusciamo a vedere una felicità vera e propria costruita pezzo per pezzo…che è cucita su misura nostra e che piano piano prende forma,e se è vero che le esperienze della vita ti fanno crescere,io preferisco rimanere come sono,magari vivendo qualcosa in meno,ma scegliendo in prima persona ciò che è meglio per me..senza essere influenzato da niente e da nessuno..
te sei la mia scelta anche oggi..e sei la mia scelta fatta con la testa e con il corpo..
Non ho paura di nulla,menchèmeno di noi due..

Ciò che chiedo oggi per me è sentire la mia vita calzarmi a pennello..
E te sei la chiave per sentirmi così come mi sento oggi anche domani..

Questa voce è stata pubblicata il 31/03/2008 alle 13:57 ed è archiviata in Uncategorized. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Un pensiero su “Cercando di raggiungere chi al vento avrebbe detto si

  1. silvia in ha detto:

    … porto santo stefano I miss you…
     Silvia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: